Il senso della realtà (piccolo scioglilingua mentale)

Pensiamo a un’arancia vicino a un bicchiere d’acqua appoggiati su un tavolo. Li vediamo.
ALICE: “Io non vedo nulla.”
PENSATORE: “Eh, eh. In realtà, sul tavolo, il bicchiere e l’arancia, non ci sono.”
ALICE: “Ma và?”
PENSATORE: “Ma il pensiero c’è. Non puoi negarlo. E nella tua piccola mente si è formata pure la loro più o meno nitida immagine. O sbaglio? ”
ALICE: “Uhm… si, in effetti non sbaglia. E allora?”
PENSATORE: “Come si fa a definire reale un pensiero, se non lo si vede, non lo si tocca, non lo si legge…”
ALICE: “E’ una faccenda… sottile.”
PENSATORE: “Eppure, reale, reale, mia cara Alice! Se un pensiero non è reale, allora nulla esiste. Eppure tutto quello che secondo il nostro mondo esiste è misurabile, materiale, visibile… almeno con un microscopio.”
ALICE: “Dico, ma lei adesso vuol fare il filosofo? No perché ne abbiamo già anche troppi che filosofeggiano tutto il giorno contribuendo solo allo sgretolamento del nostro fragile senso della realtà. Farebbe meglio a mettersi ad arare un campo, lei.”
PENSATORE: “Si, questo lo diceva anche Candido. E pensava di essere nel migliore dei mondi possibili. Ma questa è un’altra storia. Mi dica. Noi, io e lei, siamo reali, cara Alice?”
ALICE: “Teoricamente… no. Tecnicamente… si.”
PENSATORE: “E come facciamo a definirici? Qualcuno, magari qualcuno che sta leggendo adesso ci sta immaginando: seduti in una stanzetta, io curvo con la pipa e tu che saltelli con il grembiule azzurro…E quel pensiero, il pensiero del signore che sta leggendo, è o non è reale?”
ALICE: “Dica la verità: lei si è appena preso un acido.”
PENSATORE: “Hegel dice che ciò che è razionale, è reale. Cioè la prova della realtà di un pensiero è la sua attuazione.”
ALICE: “Allora noi non siamo reali”
PENSATORE: “Oppure lo siamo perché qualcuno ci sta leggendo. E l’arancia e il bicchiere sul tavolo lo sono perché qualcuno li ha pensati.” ALICE: “Mi piace questo Hegel. Una mente sopraffina, dico. Ha trovato una buona soluzione al problema. Tutto quello che noi pensiamo reale è in realtà nella nostra mente, e lo è perché lo realizziamo, lo viviamo. Anche un pensiero è un’esperienza, e quindi una realtà.”PENSATORE: “Persino il pensiero più turpe, o il più dolce…”
ALICE: “Dentro di noi c’è qualcosa. Che non si può spiegare. Sottile..”
PENSATORE: “Eppure, reale.”ALICE: “E come si fa a dimostrare?”
PENSATORE: “Se rimani legata alla questione della dimostrazione, non ne uscirai mai. Devi fidarti di te stessa. Di quello che senti anche se non sai spiegare. Di questo senso di realtà sottile, annidato dentro di te.”
ALICE: “Sottile. Eppure reale? Allora si può realizzare?”
PENSATORE: “Solo se è reale, solo se è reale.”

5 Responses to “Il senso della realtà (piccolo scioglilingua mentale)”


  1. 1 Cronoxergoid 2011/11/27 at 1:41 PM

    Fantastico racconto!

  2. 2 there 2014/02/04 at 8:43 AM

    I am truly happy to read this webpage posts which carries lots
    of useful information, thanks for providing such statistics.

  3. 3 Crystle 2014/02/04 at 9:33 AM

    Hi there would you mind sharing which blog platform you’re working with?
    I’m going to start my own blog soon but I’m having a tough time selecting between BlogEngine/Wordpress/B2evolution and Drupal.
    The reason I ask is because your design seems different then most blogs and
    I’m looking for something unique. P.S My apologies for being off-topic
    but I had to ask!

  4. 4 Cleo 2014/02/06 at 12:31 PM

    I just like the valuable info you supply for your articles.
    I will bookmark your blog and take a look at again right here frequently.
    I’m fairly certain I will be told lots of new stuff proper here!

    Best of luck for the next!

  5. 5 your website 2014/02/06 at 1:17 PM

    Very rapidly this website will be famous amid all blogging visitors, due to it’s good content


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s




Would you take the red pill and fall through the rabbit hole?

aliceinbrandland@gmail.com
Follow lilit_a_bnsg on Twitter

tweet tweet

Error: Twitter did not respond. Please wait a few minutes and refresh this page.

RSS Luca De Biase

  • For a better curated media environment
    A republic is its rational institutions. A democracy is its informed citizens. Institutions are platforms enabling citizens to decide by following a non-violent process of deliberation and voting. Citizens who know and accept their institutions in their rationality have something fundamental in common: they then can divide on opinions, but they live in the s […]
    Luca De Biase
  • L’anticorruzione nella spesa informatica pubblica
    Un comunicato stampa di oggi fa pensare che finalmente si prendono in considerazione alcune possibili distorsioni della spesa pubblica in informatica, circa 5 miliardi all’anno (con logiche in movimento in seguito alla finanziaria dell’anno scorso). Digitalizzazione nella P.A. , Coppola incontra Cantone Il presidente della Commissione di inchiesta a colloqui […]
    Luca De Biase

RSS Paulo Coelho

  • The magic of the yes
    by Mia Zamora BEING an only child with overprotective parents, I grew up using “No” as my default answer to everything. Let’s go outside and play in the rain? No. Let’s ride a boat to the deep part of the sea and jump in? No. Let’s play hooky at school and go to the mall […]
    Paulo Coelho
  • 10 Success lessons from Paulo Coelho – “The Alchemist” for entrepreneurs
    by Biplap Gosh 1. Rejection doesn’t matter Paulo believed in himself. He believed that he was a good poet and that his poems were not suitable for small magazines. So he sent his poems to the ‘Escritores e Livros,’ a reputable literary column in a newspaper called Correio da Manha. But the newspaper humiliated him. […]
    Paulo Coelho

RSS Rebecca Walker Blog

Bookmark and Share

some color

More Photos
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
segnala il tuo blog su blogmap.it

year after year

March 2011
M T W T F S S
« Oct    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

%d bloggers like this: