Bibbia da supermercato

Ieri sera sono stata alla Pam di viale Tibaldi a Milano. Mentre giravo fra gli scaffali con un’amica, mi è caduto l’occhio su un trespolo carico di libri – quelli con la copertina da scatole di cioccolatini o cereali, quelli che se non ce l’hai sei fuori moda, quei libri che riempiono le classifiche dei più letti e poi nessuno ricorda di cosa parlano ma non dimentica la copertina, il brand. Alcuni pendevano sbilenchi, il trespolo si trovava proprio incastrato fra le corsie della frutta e lo scaffale dei salatini. Poi il mio occhio cade meglio. E vede. La cosa è accaduta e magari stupisce solo me che sono una dei pochi residuati bellici figli di una generazione idealista ancora in giro. Sorpresa, fra i libri scartoffia di Wilbur Smith e Federico Moccia vedo due ben due versioni della Sacra Bibbia. L’indignazione mi coglie. Penso che siamo caduti in basso, chiamo la mia amica per renderla partecipe di questo avvenimento che per lei non ha niente di speciale perché oggi ditemi cos’è che ci stupisce ancora. E’ normale che la Bibbia, la Sacrissima Bibbia si trovi pendente da un trespolo fra salatini e ananas? Magari è un modo per diffonderla meglio, aumentare la distribuzione magari aumenta il numero dei fedeli. Però. Che roba questa. Da non credere. Se vendono la Sacra Bibbia al supermercato, vuol dire che sta succedendo qualcosa. Che l’oligarchia culturale si sta ricostruendo. Briciole al popolo, sapere al potere. Forse.

Advertisements

0 Responses to “Bibbia da supermercato”



  1. Leave a Comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s




Would you take the red pill and fall through the rabbit hole?

aliceinbrandland@gmail.com
Follow lilit_a_bnsg on Twitter

tweet tweet

Error: Twitter did not respond. Please wait a few minutes and refresh this page.

RSS Luca De Biase

  • La vita in gioco
    Who inserisce il videogioco tra le cause di malattia mentale che possono portare alla morte. I social network potrebbero essere prossimamente analizzati per arrivare a conclusioni analoghe secondo Mark Griffiths della Nottingham Trent University che ha lavorato alla definizione delle forme di uso patologico di internet con la Who (Organizzazione mondiale del […]
    Luca De Biase
  • Corso su Gdpr da SoBigData
    Ecco il link per accedere al Corso su Gdpr da SoBigData The post Corso su Gdpr da SoBigData appeared first on Luca De Biase.
    Luca De Biase

RSS Paulo Coelho

  • Marriage & Monotony
    I read Zahir recently. I could not understand clearly though that what do u think should be done to avoid making this relationship so monotonous. What are your views on what is Marriage? (question by Shipra) How to keep our relations out of monotony is a very personal thing. In regards to the situation you […]
    Paulo Coelho
  • The five regrets before dying
    (One of my friends here sent me a link while commenting on “Insult the dead”. I checked it and I stumbled upon a very interesting text by Bonnie Ware. Below a resumée: ) For many years I worked in palliative care. My patients were those who had gone home to die. I was with them […]
    Paulo Coelho

RSS Rebecca Walker Blog

Bookmark and Share

some color

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
segnala il tuo blog su blogmap.it

year after year

May 2009
M T W T F S S
« Jul   Jun »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Advertisements

%d bloggers like this: