Cercare i bisogni dove ancora non ci sono

Con le prime interviste fatte ai nostri primi interpidi viaggiatori, abbiamo scoperto un nuovo sentiero che stiamo per percorrere.

Quando durante un’intervista mi è stato chiesto quale fosse l’effettivo obiettivo dell’Osservatorio, mi sono resa conto che non si trattava esattamente di creare nuovi modelli di comunicazione, non esattamente di usare la marca per fini socialmente utili, non esattamente di cambiare o rovesicare il mondo del marketing e della comunicazione.

Si trattava più semplicemente di cercare i segni di un cambiamento sociale, di cercarli negli ambiti relativi alla marca perché semplicemente io li conoscevo meglio ed era necessario tagliare una prospettiva in qualche modo.
Mi sono resa conto che i segni di cambiamento si possono vedere nella parte acerba della società, ancora in una fase di formazione, che domani sarà la parte adulta.
Mi sono resa conto che un cambiamento nasce da un bisogno, e un bisogno che porta cambiamento è un bisogno che non è ancora mai stato formulato.

Per questo stare a guardare, lasciare che l’immaginazione si liberi o stimolarla può dar vita non solo a nuove idee, ma anche a una costellazione di segnali che potranno indicare il cammino da noi intrapreso.

Questo col tempo, solo col tempo.

Advertisements

0 Responses to “Cercare i bisogni dove ancora non ci sono”



  1. Leave a Comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s




Would you take the red pill and fall through the rabbit hole?

aliceinbrandland@gmail.com
Follow lilit_a_bnsg on Twitter

tweet tweet

Error: Twitter did not respond. Please wait a few minutes and refresh this page.

RSS Luca De Biase

  • Unctad sente aria di sfiducia
    La conferenza dell’Onu sul commercio e lo sviluppo (Unctad) segnala come una recente survey di CIGI e Ipsos registri una maggiore consapevolezza e preoccupazione per la privacy online e che un 49% di coloro che non usano l’ecommerce lo fanno per mancanza di fiducia (Unctad by mail). The post Unctad sente aria di sfiducia appeared first on Luca De Biase.
    Luca De Biase
  • Facebook e gli editori si allontanano
    Kurt Gessler della Chicago Tribune ha fatto rumore con un post che racconta come stia diminuendo il traffico generato da Facebook per il giornale (Medium). A quanto pare è un fenomeno che riguarda molti editori (Digiday). Facebook di sicuro sta facendo molti movimenti nel mondo delle news. Ma la sua priorità è pensare alla lotta […] The post Facebook e gli e […]
    Luca De Biase

RSS Paulo Coelho

  • Being merciless
    I am wearing a strange green outfit, full of zips and made from a very tough fabric. I have gloves on too in order to avoid cuts and scratches. I’m carrying a kind of spear, almost as tall as I am: the metal end has three prongs on one side and a sharp point on […]
    Paulo Coelho
  • 39 SEC READ: The natural order
    A very wealthy man asked a Zen master for a text which would always remind him how happy he was with his family. The Zen master took some parchment and, in beautiful calligraphy, wrote: “The father dies. The son dies. The grandson dies.” “What?” said the furious rich man. “I asked you for something to […]
    Paulo Coelho

RSS Rebecca Walker Blog

Bookmark and Share

some color

More Photos
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
segnala il tuo blog su blogmap.it

year after year

June 2008
M T W T F S S
« May   Jul »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

%d bloggers like this: