Poisoned blogging?

Dalla pubblicazione del nostro blog, poco tempo fa, in me si è insinuato un dubbio sempre più forte.

Mi stavo chiedendo se il pubblico che fruisce dei contenuti in rete sia così selezionato rispetto alla grande massa indistinta che viene identificata per altri media come la TV.

Allora il dubbio è cresciuto: non è che anche la Rete ha caratteristiche leggermente diverse da quelle che ci fanno credere (contenuti elevati e reperibili free, pubblico attivo interessato e mobilitante)?

non è che anche sulla rete a prevalere è il modello della celebrità da 15 minuti, che diventa famosa perché mette in piazza i propri sentimenti e lo fa in un modo tale che tutti poi morbosamente la vogliono seguire finché un’altra non fa altrettanto e la sostituisce? c’è tanta gente che ha voglia di pensare o ce n’è di più che ha voglia di dimenticare?

e soprattutto, come si possono aprire le barriere delle ristrette cerchie culturali di scambio e informazione che si stanno creando sul web negli ultimi anni sempre più velocemente?

Il pubblico è impietoso, lo è sempre stato e la mia è una provocazione mediatica, per chi legge.

In tutto ciò sono anche propensa a credere che ci sia qualcosa che va aggiustato nel nostro modo di vivere il blog e da questo punto di vista ogni consiglio sarà benvenuto e accolto!

Advertisements

0 Responses to “Poisoned blogging?”



  1. Leave a Comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s




Would you take the red pill and fall through the rabbit hole?

aliceinbrandland@gmail.com
Follow lilit_a_bnsg on Twitter

tweet tweet

Error: Twitter did not respond. Please wait a few minutes and refresh this page.

RSS Luca De Biase

  • La polizia saprà controllare se stessa dopo aver installato i trojan?
    La paura consente a qualunque sistema politico di far passare regole che in tempi normali apparirebbero inaccettabili. In Italia e in Germania la polizia ha – avrà dopo i regolamenti attuativi – il potere di installare trojan nei computer e telefoni delle persone indagate per molti reati anche non particolarmente gravi (PrivacyNews, Nòva). La polizia […] The […]
    Luca De Biase
  • IoT a 800 miliardi oggi, sarà 1.400 miliardi nel 2021
    Per IDC il valore del mercato dell’IoT è arrivato a 800 miliardi di dollari e arriverà a 1.400 miliardi nel 2021. Sono spese per lo più effettuate nella manifattura, ma crescono le spese per edilizia intelligente e gestione dell’energia (Betanews). Il valore però è destinato a crescere in funzione della convergenza degli investimenti in hardware […] The post […]
    Luca De Biase

RSS Paulo Coelho

  • Are animals monogamic?
    Recently I read an interesting polemic article in the American newspaper New York Times (25/03/2008). Written by Natalie Angier, the text is based on the research of prominent biologists and psychologists concerning monogamy. The conclusion that they reach is impressive: conjugal infidelity is present throughout the animal kingdom. And that’s not all: studie […]
    Paulo Coelho
  • Prophet Mohammed, 7th century
    Based on my message earlier this week – about the different languages of God – I would like to share with you this week some of the prayers that point in the same direction: “Oh Allah! I come to you because you know all, even what is hidden. If what I am doing is good […]
    Paulo Coelho

RSS Rebecca Walker Blog

Bookmark and Share

some color

More Photos
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
segnala il tuo blog su blogmap.it

year after year

April 2008
M T W T F S S
« Mar   May »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

%d bloggers like this: